Domaine Varnier Fanniere

logoLa prima vigna “a champagne” del Domaine risale al 1860. Dopo aver fornito uve per quasi 100 anni alle grandi Maison de Négoce, i Fannier producono la loro prima bottiglia di champagne nel 1947. Oggi produttore affermato e bevuto “nei 4 angoli del mondo”, Denis, ultima generazione, vive ad Avize nel cuore della Côte des Blancs. Le vigne, tutte Chardonnay Grand Cru, si estendono tra i comuni di  Avize, Cramant e Oger.  Dieci dogmi che permettono al terroir di esprimersi al meglio, un piccolo torchio romano regalo del nonno dove ancora oggi pressare le uve per tutelarne la purezza, massimo 2500 litri per serbatoio e dosaggi da saten per la fermentazione in bottiglia danno vita a champagne di eleganza e potenza tra i migliori che abbiamo mai assaggiato.

per acquistare online queste bottiglie

I VINI

Brut Grand Cru (100% Chardonnay Dos. 10 gr/l)

BRUT-GRAND-CRUAssemblaggio di diverse annate, riposa sui lieviti per 3 anni
circa. Si presenta con riflessi di giada. Le note fresche di
limone e di mela verde la fanno da padrone mentre l’
attacco vivo in bocca è corroborato da un finale
leggermente minerale   – 93/100  Parker, 89/100 Wine Spectator

___

Brut Zéro Grand Cru (100% Chardonnay Pas dosé)

BRUT-ZERO-GRAND-CRUDa fratello maggiore del brut, può permettersi una
maggior ampiezza degli aromi fino a giungere a quello del
bonbon, trasmettendo così tutta la struttura del «terroir
blanc». Centratissimo e pieno il sorso richiama sushi e
frutti di mare – Wine Spectator e ITW (Tanzer) 90/100

___

Cuvée St-Denis Brut Grand Cru (100% Chardonnay Dos. 8 gr/lt)

ST-DENIS-BRUT-GRAND-CRULe uve provengono da un unico appezzamento con vigne
di 68 anni ad Avize: “le Clos du Grand-Père”! Qui si cambia
registro già dal colore dorato con riflessi verdi; il bouquet
di aromi floreali, rimandi esotici e frutta secca è da
grandissimo Chardonnay la cui estensione tattile gioca
sulla freschezza nelle note citriche e su quelle mature di
nocciola tostata e pasticceria che permettono di berlo da
“tout seul” fino al foie gras. Cinque anni sui lieviti – 93/100  
Parker, 92/100 Wine Spectator e Coup de Cœur 2014 Guide Hachette

___

Rosé Zéro Grand Cru (90% Chardonnay 10% vin rouge Pinot Noir Pas dosé)

ROSE-ZERO-GRAND-CRUAllo chardonnay si unisce il grande Pinot Nero di
Ambonnay e dà vita ad uno dei pochissimi Rosé non
dosati. Esplosivo! L’apporto del vino rosso garantisce la
tipicità del naso ed esalta note fungine dello Chardonnay,
spiegandosi in un sorso appena tannico e leggermente
pepato. Bistecca di carne o di tonno

___

Jean-Fanniere Origine Grand Cru extra brut (100% Chardonnay  Dos. 3 gr/l)

Jean-FannierePer nulla un vino facile. Naso scuro e bocca complessa,
molto rigoroso. Dedicato al nonno e vinificato alla vecchia
maniera ancora dalle vigne degli anni ‘50. Dopo 4 anni in
cantina esprime tutta la mineralità di Avize, Oger e
Cramant

___

Grand Vintage Grand Cru 2009 (100% Chardonnay Dos. 8 gr/t)

GRAND-VINTAGEElaborato dalle parcelle più vecchie si connota per
nuances evolute di muschio, erba secca e praline. La
freschezza sugli scudi, dà chiaramente l’idea che è uno
chardonnay da invecchiamento (e la ‘97 lo dimostra). Pollo
di Bresse o petto di quaglia ai funghi sembrano un giusto
connubio.